Pastorale missionaria e Caritas Ambrosiana propongono di sostenere progetti in Bosnia ed Erzegovina, Kenya, Perù e Siria. Abbiamo scelto di partecipare a sostenere il progetto in Siria“Allargare un asilo per mantenere la speranza”

 

LUOGO: Nebek

DESTINATARI: i bambini e le loro famiglie

OBIETTIVI GENERALI: far crescere insieme bambini musulmani e cristiani nella loro cultura e nella loro umanità.

CONTESTO. La città di Nebek, nella regione del Qalamoun, è una località di 50 mila abitanti situata in una posizione strategica, a metà strada tra Homs e Damasco. In tempo di guerra la città ha ricevuto tantissimi profughi, musulmani e cristiani, da altre zone. La presenza del più grande ed efficace ospedale nella regione del Qalamoun rende Nebek ancora più frequentata e più importante. Il monastero di Deir Mar Musa dista 17 km dalla città. La comunità cristiana di Nebek conta circa 300 persone. L’asilo del Qalamoun è stato fondato da un sacerdote più di 30 anni fa e ha sede nei locali della parrocchia siro cattolica, che è stata colpita da alcuni razzi durante la guerra. Nel 2015 la Comunità monastica, in collaborazione con il parroco, ha ottenuto il permesso del Vescovo per ristrutturare l’asilo e migliorare lo stato del personale docente.

INTERVENTI. La comunità di Mar Musa segue il progetto dell’asilo lavorando per alzare il livello educativo con la presenza di insegnanti laureati e specializzati. Sono state organizzate sessioni di assistenza psicologica per affrontare le problematiche dovute alla guerra. Dopo l’esperienza di un anno, l’asilo ha avuto maggiori richieste di iscrizioni e ora i bambini sono 150. Per poterli ospitare tutti è stata acquistata una nuova sede. Il contributo richiesto è per la ristrutturazione e l’adeguamento delle aule, con l’acquisto di banchi e sedie perché si possano accogliere più bambini e offrire lavoro ad alcuni giovani nel campo educativo. Infine il progetto vuole porre le basi per una pacifica convivenza tra musulmani e cristiani.