UNA RAGIONE PER VIVERE

L’età delle medie è unica. In questi anni, infatti, il cuore inizia a farsi le prime domande circa il senso della vita, dello studio, degli amici, della fede… E chiede, quindi, un accompagnamento stabile che educhi a un’appartenenza forte e coinvolga un gruppo di persone che si prenda a cuore la vita dei ragazzi.

L’idea è quella di formare una Comunità educante, attraverso la quale «il ragazzo è accompagnato a vivere in prima persona tutte le dimensioni della sua vita – la famiglia, lo studio, lo sport, il riposo…- a partire dal rapporto vivo e attuale con Gesù»

Proponiamo ai ragazzi di seconda e terza media (in prospettiva diventerà la proposta per tutte le medie), l’esperienza di “Una ragione per vivere” (espressione presa da Guy, uno dei protagonisti del cartone animato I Croods).

Si tratta di vivere insieme non solo la classica ora di “catechismo”, che rischia di non incidere nella vita dei nostri ragazzi, ma un intero pomeriggio insieme, nel quale affrontare tutte le dimensioni della vita: pranzo, gioco, preghiera e studio (un pò come avviene durante l’oratorio estivo) seguiti volontariamente da adulti, universitari e ragazzi delle superiori.

Ci troviamo, dunque, ogni lunedì a San Giovanni con questo programma:

13.00/14.00: al termine della scuola i ragazzi si recheranno in oratorio

14.15: pranzo insieme (per il quale chiediamo la quota di 3€)

15.00: gioco libero

15.15-16.30: catechesi

16.30-17.00: merenda e saluti

La proposta racchiude anche l’aspetto caritativo. Una volta al mese, circa, i ragazzi di terza media si recheranno al Centro Polivalente dove visiteranno gli ospiti e passeranno con loro del tempo in amicizia e proponendo attività.